Centro diurno Punto Zero

Punto Zero è il nome che Futura ha dato al centro diurno socio-occupazionale per disabili sorto nel 1998 e che ospita quasi 20 persone adulte. L’azzurro, il colore che distingue quest’area della cooperativa, segnala spazio e pensiero dedicato al servizio alla persona: al “fare per” – per chi ha bisogno di un aiuto, di un sostegno; e al “fare con” – con la persona, i gruppi, le famiglie, la rete dei servizi, la comunità, le istituzioni.

Il nostro impegno è quello di inserire l’individuo in una rete sociale, di appartenenza, di senso, di affettività e di cittadinanza. Vi è prima di tutto la persona, con i suoi bisogni, ma anche i suoi sogni, con la sua visione del mondo, ma anche con la possibilità di ampliarla. Ogni giorno gli utenti del centro diurno sono impegnati in laboratori artistici e attività educative mirate al mantenimento di una condizione di vita stabile e allo sviluppo delle capacità individuali e delle risorse di autonomia. Molteplici gli e stimoli che vengono offerti: geografia, “sosteniamoci”, “in autonomia”, “favolare”, “troviamoci in biblioteca”, laboratorio di tessitura, teatro, “gesti quotidiani”, cucina, assemblaggio, “divertiamoci”, piscina, tutti i laboratori espressivi con musica e movimento e altro ancora. Tante anche le collaborazioni con associazioni e soggetti del territorio mirate ad avvicinare e a non lasciare il mondo reale solo all’esterno.

Servizi Educativi e Assistenziali

Servizi Individuali - FAP

Futura fornisce, elabora progetti educativi o assistenziali e accompagna le persone con progetti specifici, individualizzati, sostenuti economicamente attraverso gli appositi fondi regionali (FAP). L’obiettivo è lo sviluppo dell’autonomia per il miglioramento della qualità della vita di persone con disabilità e delle loro famiglie. Gli interventi possono essere vari: supporto alla vita indipendente, assistenziali, sostegno alle famiglie, ricreativi, ecc.

Servizi FAP ProPs

Sono rivolti anche a persone con problemi psichiatrici, realizzati e messi in atto in rete con altre cooperative della provincia di Pordenone. Supportati economicamente da fondi messi a disposizione dalla regione (FAP ProPs). L’obiettivo è lo sviluppo dell’autonomia per il miglioramento della qualità della vita di persone con disabilità e delle loro famiglie perseguito attraverso interventi di vario tipo, come il supporto per la famiglia, le attività ricreative, ecc.

Servizi di gruppo - SMART

Gli SMART sono servizi educativi e assistenziali di gruppo che hanno l’obiettivo di promuovere la vita sociale e di relazione dell’individuo attraverso proposte e uscite di varia natura. Con gli SMART le persone coinvolte hanno l’occasione di partecipare a gite in montagna, eventi, escursioni, show, visitare luoghi, musei, zoo, ecc. Tutto ciò in un contesto di relazioni amicali che accrescono ulteriormente i benefici forniti dagli stimoli dell’uscita.

Turismo Sociale

Futura organizza attività turistiche per persone con disabilità e svantaggio sociale finalizzate al miglioramento della qualità della vita e dell’autonomia. Sono stati proposti soggiorni al mare e in montagna, ma anche viaggi in Finlandia e Irlanda. I gruppi garantiscono la massima sicurezza fisica e benessere emotivo dei partecipanti, gli itinerari sono verificati di volta in volta per l’eventuale accessibilità delle carrozzine.

Sportello Domiciliarità

Futura offre un servizio di sportello e consulenza per la domiciliarità, ovvero progetti che hanno l’obiettivo di mantenere la persona a casa e non in un contesto residenziale, con la propria famiglia oppure da sola o ancora con un gruppo di pari, sempre all’interno di una rete di assistenza in grado di garantire il benessere e la sicurezza dell’individuo.
Futura ha previsto tre forme di progettazione dedicata alla domiciliarità: supportata, responsabile e condivisa.

Domiciliarità supportata:

Sono progetti che hanno l’obiettivo principale di mantenere la persona nella propria casa di origine. Questo può avvenire con l’attivazione di una rete di soggetti che possono sostenere questa condizione, come, per esempio, l’educatore, l’amministratore di sostegno, gli assistenti domiciliari, una rete di vicinato solidale ecc.

Domiciliarità responsabile:

Questi progetti coinvolgono nuove famiglie, dette di accoglienza, che decidono di allargarsi per includere nel proprio nucleo, in forma sperimentale, temporanea o stabile, persone che non possono o vogliono vivere da sole. Alla base di questi progetti che un’attenta valutazione della famiglia di accoglienza e una continua attività di monitoraggio e supporto pratico e concreto alla famiglia stessa e alla persona accolta.

Domiciliarità condivisa:

Si tratta di progetti di coabitazione tra persone con disabilità e svantaggio che si mettono in sinergia e attivano intorno a sé una rete di supporto e assistenza che gli permette una vita realmente autonoma e concretamente possibile.

benner_vado_a_vivere

Queste soluzioni sono coordinate dalla cooperativa attraverso un progetto iniziale e condiviso e una rete di operatori che si occupano fattivamente delle necessità assistenziali ed educative delle persone coinvolte.

Formazione Benessere

Scuola di Counselling

Futura è la sede della Scuola di Counselling Drammaturgico che propone un percorso professionalizzante di Counselling della durata di 3 anni che consente l’iscrizione nell’elenco nazionale CNCP, Coordinamento Nazionale Counsellor Professionisti.

Visualizza

Corsi Musica&Movimento

I percorsi formativi proposti da Futura hanno lo scopo di offrire nuove possibilità di crescita e di scoperta per tutti: dai bambini agli anziani, dalle persone disabili a chi semplicemente vuole sperimentare se stesso.

Visualizza

Servizio di Fisioterapia

Un servizio che mette a disposizione un professionista per il trattamento di problematiche fiosioterapiche o per percorsi riabilitativi. Mal di schiena e sciatica, colpi di frusta, dolori articolari e muscolari, e altro ancora.

Visualizza

Servizio di Osteopatia

Riequilibrare lo stato di salute e mantenere il benessere: questo l’obiettivo del servizio di osteopatia presente all’interno della cooperativa. Non solo problematiche posturali, ma anche intolleranze, emicranie, ansia e altro ancora.

Visualizza

Trasporti Sociali

trasporti_image

Futura gestisce un servizio di trasporti sociali per disabili e anziani che interessa quotidianamente circa 90 persone.

Si tratta di un servizio di grande delicatezza che viene effettuato da operatori chiamati a esprimere capacità multiple che oltre all’abilità nella guida, comprendono anche attenzione e disponibilità ai rapporti umani, pazienza e flessibilità. Gli autisti, infatti, devono essere in grado di interfacciarsi con persone con problematiche molto diverse e anche con le loro famiglie, portatrici di bisogni e stili differenti.

Il servizio è organizzato con l’ambito socio-assistenziale Est 6.2 e l’Azienda per l’Assistenza Sanitaria n.5 tramite aggiudicazione di gara d’appalto.