FUTURA PREMIATA DALLA MILANO DEL DESIGN

Con il libro 99Infarinate, Futura è stata inserita nel catalogo Adi Desing Index 2016, realizzato dall’associazione per il Disegno Industriale. Venerdì scorso la cerimonia del prestigioso volume.

Futura nel tempio italiano del design: il libro 99Infarinate è stato inserito nel catalogo ADI DESIGN INDEX 2016 realizzato dall’Associazione per il Disegno Industriale. In altre parole Futura è presente nella più prestigiosa pubblicazione nazionale dove sono selezionati i migliori e più innovativi progetti di design messi in produzione ogni anno. Si tratta di un traguardo importante non solo per la cooperativa sanvitese, ma anche per tutto il mondo del sociale e della disabilità. Il messaggio raccolto dall’ADI è che si può fare design e stile attraverso il valore della diversità e dell’integrazione sociale. La disabilità viene vista non come una mancanza o un difetto, ma come una sorgente di creatività che apre a nuove idee, altre prospettive e strade innovative. “Con questo riconoscimento possiamo mostrare non solo che possiamo contribuire allo sviluppo del territorio alla pari degli altri soggetti nonostante i limiti imposti dalla disabilità, – spiega Francesca Benvenuto, responsabile di Futura Edizioni – ma che possiamo diventare anche un’eccellenza. Siamo un elemento di crescita per tutti, perché è ormai nel nostro dna l’aver imparato più degli altri a superare i limiti con soluzioni creative ed efficaci”.
La cerimonia di presentazione del catalogo ADI DESIGN INDEX 2016 si è tenuta lo scorso venerdì 7 ottobre, alle ore 18, in forma riservata e solo su invito, presso una sede altrettanto prestigiosa: il palazzo Giureconsulti, proprio di fronte al Duomo di Milano, il cuore dell’Italia del design made in Italy. A rappresentare Futura Patrizia Geremia, direttore creativo del progetto, e Giovanna De Caro, social media editor della cooperativa.
ADI Design Index 2016 ha il patrocinio di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Interno, Ministero della Semplificazione Pubblica Amministrazione, Regione Lombardia, Città metropolitana di Milano, Comune di Milano, Confindustria Lombardia.
Il progetto 99Infarinate è stato realizzato su richiesta e con il sostegno economico del Molino Moras. Come gli altri libri della collana 99domande, si tratta di un libro-gioco in scatola con 99 schede illustrate a colori. In questo caso è dedicato al mondo dell’agricoltura e in particolare della farina proponendo un percorso completo dalla coltivazione del grano alla tecnica molitoria alle ricette per dolci e pane. Il titolo esteso è “99Infarinate – Quando la terra ci dona l’anima. Lo straordinario viaggio di un chicco di grano” che anticipa un contenuto ricco di informazioni sulla natura, sul rapporto con la terra, sulle coltivazioni e sul benessere alimentare. I testi sono stati curati da Anna Pantanali, dirigente del Molino Moras, l’azienda di Palmanova ormai da due anni ha dato vita a un progetto di responsabilità sociale di impresa con la nostra cooperativa (materiale di stampa, applicazione di etichette, ecc.).
Le illustrazioni sono l’elemento innovativo del prodotto: sono state realizzate dal centro diurno della cooperativa, Punto Zero, e per la sua realizzazione è stato messo in piedi un laboratorio creativo ad hoc nel quale sono state affrontate tutte le fasi di trasformazione, dal seme alla farina, e tutti i significati simbolici che i cicli delle stagioni e della terra portano con sé in un continuo parallelo con la vita quotidiana. In questo laboratorio sono stati creati disegni, forme e tracce, e usato il colore come linguaggio. I limiti di ognuno sono stati trasformati in punti di forza di una nuova capacità espressiva, di un segno grafico innovativo e di un diverso senso dello spazio. Dai vari elaborati sono stati individuati ed estrapolati i segni che hanno dato vita all’elemento illustrativo del progetto senza mai snaturarli o togliere tutta la loro spontanea forza emotiva. A stampa ultimata, il progetto è passato nei laboratori produttivi del reparto assemblaggio dove sono state montate le scatole, tagliate le schede, messe nella giusta sequenza e poi inscatolate insieme. Tutto questo grazie al lavoro di inserimenti lavorativi e borse lavoro inviate dall’AAS5.

Paolo Belluzzo
paolobelluzzo@futuracoopsociale.it

About Giovanna De Caro

Giovanna De Caro has created 132 entries.

Posta un commento